Per gli appassionati di vela oggi e domani sul lago d’Iseo, con partenza dalle acque del Porto di Lovere presso il circolo Avas, si svolge il Trofeo Alto Sebino, regata nazionale che vede protagonista la classe velica 2.4 (l’imbarcazione che permette ai disabili di gareggiare a pari condizioni con i normodotati). In gara, 19 equipaggi, praticamente tutta la flotta italiana dei 2.4mR, con in più un equipaggio proveniente dalla Croazia. Numeri che fanno della manifestazione sebina la regata nazionale più partecipata, seconda solo al Campionato Italiano che si terrà a giugno a Cattolica.
In palio c’è il trofeo “Challenger Alto Sebino” che verrà assegnato al miglior circolo classificato. A contenderselo saranno i team Disvela dell’Avas di Lovere, la LNI di Milano, la LNI di Mandello del Lario, la LNI di Porto San Giorgio e il Circolo Vela Mestre.
Il trofeo è promosso dal Progetto Disvela, realtà dell’Alto Sebino che partecipa alla regata con il suo team formato quasi interamente da atleti disabili tra i quali Fabrizio Olmi, campione italiano in carica, rappresentante italiano di classe 2004 e 2008 alle Paraolimpiadi di Atene e Pechino.
In contemporanea si svolgerà anche la Regata Soling valida come allenamento per l’attesissimo Campionato Europeo in programma dal 31 luglio all’8 agosto sempre sull’Alto lago.