Il Giorno - 25 giugno 2007
di Daniele Cervino

Quattro giorni di gare ed emozioni. Un finale combattuto, due vincitori. Mario Gambarini (classifica Fiv) e Fabio Vignudini (classifica Cip) hanno trionfato alla quinta edizione dei Campionati italiani di vela classe 2.4 che si sono svolti da mercoledì a domenica scorsi a Lovere in provincia di Bergamo. Gambarini dei Circolo velico di Mandello del Lario si è aggiudicato il primo gradino del podio in 9 prove riuscendo a scalzare dalla vetta della classifica il campione italiano in carica Carlo Annoni della Lega navale di Milano, giunto secondo. Terzo posto per Fabio Vignudini. L'atleta del Club nautico Rimini ha anche conquistato l'oro nella classifica Cip (Comitato paralimpico italiano) davanti al milanese paralimpico Atene 2004 Fabrizio Olmi e al bergamasco Marco Gualandris della Phb.
All'evento, organizzato dal Cip e dalla Federazione italiana vela con la collaborazione dell'Avas Lovere di Bergamo, hanno partecipato atleti disabili e normodotati. Sono scesi in gara 23 fra i migliori equipaggi italiani, con due presenze femminili, Elena Polo D'Ambrosio di Milano e Rossella Mengascini di Porto San Giorgio. «La kermesse velica - ha spiegato Massimiliano Barro, presidente dell'AVAS, circolo organizzatore -si inserisce nell'ambito del progetto Disvela nato nel 2005. L'entusiasmo e la passione delle persone che si sono dedicate al progetto ha consentito di raggiungere traguardi importanti in tempi rapidi e di portare il Campionato nazionale sul lago d'Iseo». Il prossimo appuntamento velico è per l'8 luglio con il Meeting Optimist juniores aperto ai velisti più giovani.